Informative on line - 2012

INFORMATIVA N. 17 DEL 20 NOVEMBRE 2012 STAMPA

Fondo per l’incremento dell’occupazione di giovani under 30 e donne.

Gentili Clienti,

Il 17 ottobre è stato pubblicato sulla G.U. n.243 il decreto 5 ottobre 2012 del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che, in base alla L. n.214/11, ha previsto l’istituzione di un Fondo per il finanziamento di interventi finalizzati all’incentivazione di rapporti di lavoro stabile oppure di maggiore durata di giovani e donne.

Il fondo ha limiti di spesa pari ad euro 196.108.953,00 per il 2012 e 36.000.000,00 per il 2013.

Possono dare diritto all’incentivo i giovani fino a 29 anni (30 anni non compiuti) e le donne, indipendentemente dall'età anagrafica, assunti o stabilizzati nel periodo compreso tra il 17 ottobre 2012 e il 31 marzo 2013.

Gli incentivi per i datori di lavoro, fino a esaurimento delle risorse, sono previsti nei seguenti casi:

• trasformazione dei contratti a tempo determinato di giovani e di donne, in contratti a tempo indeterminato;

• stabilizzazioni, con contratto a tempo indeterminato, di giovani e di donne, con contratto di collaborazione coordinata e continuativa, anche nella modalità di progetto, o delle associazioni in partecipazione con apporto di lavoro con riferimento a contratti in essere o cessati da non più di sei mesi e mediante la stipula di contratti a tempo indeterminato, anche a tempo parziale, purché di durata non inferiore alla metà dell'orario normale di lavoro;

• assunzione a tempo determinato di giovani e di donne con orario normale di lavoro con incremento della base occupazionale.

Le agevolazioni saranno corrisposte dall'Inps per un valore di:

€ 12.000,00 per ogni trasformazione o stabilizzazione di giovani fino a 29 anni e di donne, indipendentemente dall'età anagrafica, fino a un massimo di dieci contratti per ciascun datore di lavoro.

€ 3.000,00 per ogni assunzione a tempo determinato, con incremento della base occupazionale, di durata non inferiore a 12 mesi, di giovani fino a 29 anni e di donne, indipendentemente dall'età anagrafica, fino a un massimo di dieci contratti per ciascun datore di lavoro. Tale contributo è elevato a:
   - € 4.000,00 se la durata del contratto a tempo determinato supera i 18 mesi;
   - € 6.000,00 se la durata del contratto a tempo determinato supera i 24 mesi.

Come anticipato, gli incentivi verranno corrisposti dall'Inps in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande da parte dei datori di lavoro a cui l'Istituto attribuisce un numero di protocollo informatico.

Le risorse verranno erogate, previa richiesta, mediante acconto del 70% dell'ammontare complessivo e la rimanente quota verrà erogata a seguito di presentazione di apposita rendicontazione delle somme complessivamente riconosciute ai datori di lavoro.

L’incentivo NON spetta:

• se l’assunzione o la trasformazione sono effettuate in violazione del diritto di precedenza alla riassunzione di un altro lavoratore licenziato da un rapporto a tempo indeterminato o cessato da un rapporto a termine;

• se presso la stessa unità produttiva sono in atto sospensioni dal lavoro connesse ad una crisi o riorganizzazione aziendale, salvi i casi in cui l'assunzione o la trasformazione siano finalizzate all'acquisizione di professionalità sostanzialmente diverse da quelle dei lavoratori sospesi.

La fruizione degli incentivi è inoltre subordinata alla regolarità contributiva, al rispetto delle norme in materia di sicurezza sul lavoro e all’osservanza dei contratti collettivi.

La domanda di ammissione agli incentivi potrà essere inviata esclusivamente in via telematica mediante l’applicazione “DiResCo - Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, disponibile sul sito internet dell’istituto.
L’applicazione rilascerà un’attestazione di ricevuta, valida ai fini della determinazione dell’ordine cronologico di presentazione delle istanze, che - in caso di insufficienza delle risorse residue - individuerà gli aventi diritto agli incentivi.

Vi comunicheremo le modalità di verifica dei presupposti di accoglimento delle istanze e le modalità di fruizione dell’incentivo non appena l’Istituto le renderà note. Vi segnaliamo infine che non sono state ancora rese disponibili le modalità con cui sarà possibile conoscere la variazione delle risorse disponibili, in relazione alle istanze e alle autorizzazioni che interverranno.

Lo studio, come di consueto, resta a completa disposizione per eventuali informazioni o chiarimenti.

Con i migliori saluti.

TOP

1991-2019 © Consulenza d’Impresa S.r.l. ® - Tutti i diritti sono riservati | web design tream adv

partner of
Partner of EXPO 2015 Milan