Consulenza d'Impresa - Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19

Consulenza d’Impresa dedica una sezione del proprio sito all’emergenza Covid-19 organizzando un team di professionisti con l’obiettivo di monitorare costantemente lo sviluppo della normativa da tutti i punti di vista (penale, civile, tributario, fiscale, lavoro).
Il Gruppo di professionisti è a vostra completa disposizione per supportarvi nelle scelte legate all’operatività aziendale e alla gestione di tutti i rapporti.
Di seguito trovate i contributi specifici che affrontano le tematiche di maggior rilievo.

22 MAGGIO 2020 ore 15.00 WEBINAR - IL D.L. RILANCIO
Il convegno è in modalità WEBINAR e potrà collegarsi via internet direttamente dal Suo PC. / Scarica l'invito in pdf (156 kb)

30 APRILE 2020 ore 11.00 WEBINAR - LE REGOLE PER LA RIPRESA
Scarica l'invito in pdf (139 kb)

24 APRILE 2020 ore 11.00 WEBINAR - LA GESTIONE DEL RISCHIO
Scarica l'invito in pdf (160 kb)

20 APRILE 2020 ore 17.00 WEBINAR - DECRETO LIQUIDITÀ
Scarica l'invito in pdf (307 kb) / Scarica il modulo per la richiesta agli istituti di credito del finanziamento garantito fino a 25.000 euro. (442 kb)

10 APRILE 2020 ore 11.30 WEBINAR - L’impatto del lockdown sui CONTRATTI DI LOCAZIONE DI IMMOBILI
Scarica l'invito in pdf (111 kb)

CIRCOLARE N. 24 DEL 15 GIUGNO 2020

Riconoscimento del contributo a fondo perduto.

Ricordiamo che da oggi è possibile predisporre le istanze per il riconoscimento del contributo a fondo perduto previsto dall’articolo 25 D.L. 34/2020, evidenziando però che il canale di invio è ancora in fase di abilitazione.
Lo studio, nel corso della settimana, predisporrà quanto necessario per ottenere il contributo previsto in attesa dell’apertura del canale. Per chi non avesse ancora provveduto si prega di trasmettere la documentazione (fatture attive e corrispettivi) relativa ad aprile 2020 per poter effettuare i conteggi opportuni.

CIRCOLARE N. 23 DEL 9 GIUGNO 2020

Credito d’imposta canoni locazione (d.L. Rilancio).

Il credito d’imposta sui canoni di locazione degli immobili ad uso non abitativo ex art. 28 del DL 34/2020 può essere già utilizzato in compensazione nel modello F24 con il codice tributo “6920” o può essere ceduto al locatore come “sconto” sul canone.
Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 14 del 6 giugno, mentre la risoluzione n. 32 ha istituito il codice tributo.

CIRCOLARE N. 22 DEL 26 MAGGIO 2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - DL 19.5.2020 n. 34 (c.d. decreto “Rilancio”) - Principali novità.

È stato pubblicato ieri sulla Gazzetta Ufficiale il DL 19.5.2020 n. 34 (c.d. decreto “Rilancio”), recante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.
Il decreto si compone di 266 articoli ed è entrato in vigore il 19.5.2020. Il decreto dovrà essere convertito in legge e le relative disposizioni sono quindi suscettibili di modifiche ed integrazioni.

CIRCOLARE N. 21 DEL 18 MAGGIO 2020

Bonus Piemonte.

Gent.li Clienti,
come indicato sul sito della Regione Piemonte è diventato legge il BonusPiemonte, il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese colpite dalla chiusura dovuta all’emergenza Coronavirus: la Commissione Bilancio del Consiglio regionale ne ha decretato l’approvazione definitiva nella serata del 14 maggio.

CIRCOLARE N. 20 DEL 16 MAGGIO 2020

Sospensione prima rata di contribuzione dovuta dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali.

Gent.li Clienti,
ieri l’INPS con un comunicato stampa ha precisato che : “è sospeso il versamento della prima rata di contribuzione dovuta dagli artigiani e dagli esercenti attività commerciali avente scadenza 18 maggio 2020, nel caso in cui sussistono i requisiti previsti dall’art. 18 del DL 23/2020 (decreto liquidità). Rientrano nella sospensione anche i soggetti iscritti in qualità di soci di società”

CIRCOLARE N. 19 DEL 7 MAGGIO 2020

Bando Invitalia - DPI.

Gent.li Clienti,
inviamo scheda riassuntiva del nuovo bando INVITALIA.

CIRCOLARE N. 18 DEL 14 APRILE 2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - Garanzie pubbliche a favore della liquidità degli operatori economici.

Con il DL 8.4.2020 n. 23 (c.d. “decreto liquidità”), pubblicato sulla G.U. 8.4.2020 n. 94 ed in vigore dal 9.4.2020, a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, sono state previste ulteriori misure di sostegno a carattere finanziario.
Il DL 8.4.2020 n. 23 reca infatti alcune misure volte, fino al 31.12.2020, a facilitare il processo e ad incrementare il volume di concessione di finanziamenti alle imprese e agli esercenti arti e professioni, da parte di banche e altri intermediari finanziari autorizzati all’esercizio del credito, mediante la concessione di garanzie statali per il tramite di SACE spa e del Fondo centrale di garanzia per le PMI.

CIRCOLARE N. 17 DEL 10 APRILE 2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - Ulteriori proroghe dei termini per i versamenti fiscali e contributivi e per altri adempimenti fiscali.

Con gli artt. 60, 61 e 62 del DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”), pubblicato sulla G.U. 17.3.2020 n. 70 ed entrato in vigore il giorno stesso, recante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, sono stati sospesi:
• i termini di effettuazione dei versamenti fiscali e contributivi;
• gli altri adempimenti fiscali, diversi dai versamenti e dall’effettuazione delle ritenute alla fonte.

CIRCOLARE N. 16 DEL 26 MARZO 2020

Bonus € 600 lavoratori autonomi.

L’Inps sta mettendo a punto la procedura con cui fare la domanda online del bonus da 600 euro che spetta ai co.co.co, ai lavoratori autonomi e ai liberi professionisti con partite Iva, previsti dal decreto “Cura Italia” a seguito dell’emergenza coronavirus.
Da lunedì 30 marzo 2020 sul sito dell’Inps dovrebbe essere attivata una procedura semplificata e le domande dovrebbero poter essere presentate anche nei giorni successivi alla partenza dei procedimenti telematici.

CIRCOLARE N. 15 DEL 25 MARZO 2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - Proroga dei termini per l’approvazione dei bilanci 2019 e conseguente differimento dei termini di versamento imposte dirette/IRAP - Altre conseguenze in materia di bilancio.

Con il DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”), pubblicato sulla G.U. 17.3.2020 n. 70 ed entrato in vigore il giorno stesso, recante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus (COVID-19), sono stati:
• prorogati i termini entro i quali è possibile approvare il bilancio d’esercizio 2019; il rinvio dell’approvazione del bilancio può comportare il differimento dei termini di versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 delle imposte dirette e dell’IRAP;
• adottati alcuni accorgimenti tesi a facilitare il concreto svolgimento delle assemblee, a prescindere dall’argomento posto all’ordine del giorno.

CIRCOLARE N. 14 DEL 24 MARZO 2020

Credito di imposta per botteghe e negozi.

L’art.65 del DL 18/2020 ha introdotto una specifica agevolazione per le “botteghe e negozi” colpiti dall’emergenza coronavirus, in quanto costretti alla chiusura dal DPCM dell’11 marzo 2020.
A tali soggetti è riconosciuto un credito d’imposta pari al 60% dell’ammontare del canone di locazione relativo al mese di marzo 2020, limitatamente agli immobili rientranti nella categoria catastale C/1.

CIRCOLARE N. 13 DEL 22 MARZO 2020

Domanda per l’indennità di 600 euro disponibile entro fine marzo.

Il Decreto Cura Italia ha introdotto, tra le altre misure, alcune indennità di sostegno in favore dei lavoratori le cui attività stanno risentendo dell’emergenza epidemiologica dovuta al Covid-19.
L’INPS sta provvedendo a mettere a disposizione di tutti i soggetti interessati, nel più breve tempo possibile, le procedure telematiche per la trasmissione delle domande ai trattamenti previsti. Qui di seguito si illustrano sinteticamente le diverse prestazioni previste e si forniscono le prime indicazioni operative.

CIRCOLARE N. 12 DEL 23 MARZO 2020

Ulteriori restrizioni a cura del DPCM del 23 marzo 2020 e decreto Regione Piemonte del 21 marzo 2020.

Il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 22 marzo 2020 prevede ulteriori misure restrittive per far fronte all’emergenza sanitaria di questo periodo. Il decreto produce i suoi effetti con decorrenza dalla data odierna.
In particolare il decreto, all’articolo 1, prevede la sospensione di tutte le attività produttive industriali e commerciali ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 e salvo quanto disposto successivamente dal medesimo decreto. Si prevede comunque che le imprese le cui attività sono sospese per effetto di tale decreto possano completare le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

CIRCOLARE N. 11 DEL 20 MARZO 2020

L’attività giudiziaria civile e penale.

Il decreto “Salva Italia” (D.L. 18/2020) si occupa di equiparare ed allineare a livello nazionale il regime delle udienze penali fino alla data del 15 aprile.
Per comodità si riportano di seguito gli estratti dell’articolo 83, essendo quello di maggiore interesse. Fino alla data indicata, tutti i termini, sia processuali che procedimentali, sono sospesi (fatti salvi i procedimenti con carattere d’urgenza, riguardanti particolari categorie di soggetti quali gli arrestati o i detenuti, e altri specifici casi).

CIRCOLARE N. 10 DEL 20 MARZO 2020

Approfondimento provvedimento “Cura Italia”.

Gentili clienti, da un’attenta lettura del provvedimento “Cura Italia”, appena pubblicato emerge che il differimento dei termini di pagamento dei tributi, ove consentito (limiti dei ricavi 2019, settore merceologico di appartenenza, ubicazione dell’attività, natura soggettiva del contribuente, ecc.), non opera per tutti i tributi.

CIRCOLARE N. 9 DEL 19 MARZO 2020

Le misure in materia di lavoro nel decreto “Cura Italia”.

Con il DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. decreto “Cura Italia”), il Governo ha inteso emanare misure urgenti per far fronte all’emergenza derivante dalla diffusione epidemiologica del Coronavirus.
Tra le disposizioni inserite nel provvedimento sono numerose quelle che riguardano l’ambito lavoristico e previdenziale.

CIRCOLARE N. 8 DEL 19 MARZO 2020

Emergenza Covid-19. Epidemia Coronavirus e raccolta dei dati personali nel contesto emergenziale: facciamo il punto.

A cura dell’avv. Claudia Iacobino.
Sì alle misure eccezionali per far fronte all’emergenza coronavirus, purché siano proporzionate e limitate nel tempo - Antonello Soro, Garante privacy, 17/03/2020.

CIRCOLARE N. 7 DEL 18 MARZO 2020

Emergenza epidemiologica da Coronavirus - Proroghe dei termini per i versamenti fiscali e contributivi e gli altri adempimenti fiscali.

Con il DL 17.3.2020 n. 18 (c.d. “Cura Italia”), pubblicato sulla G.U. 17.3.2020 n. 70 ed entrato in vigore il giorno stesso, recante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus, sono stati sospesi:
• i termini di effettuazione dei versamenti fiscali e contributivi;
• gli altri adempimenti fiscali, diversi dai versamenti e dall’effettuazione delle ritenute alla fonte;
• i termini relativi alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, riscossione e contenzioso da parte degli enti impositori.

CIRCOLARE N. 6 DEL 16 MARZO 2020

Proroga versamenti - Versamenti del 16 marzo 2020 prorogati!

Con il comunicato stampa n. 50 del 13 marzo 2020 il MEF annuncia che i termini relativi ai versamenti previsti al 16 marzo saranno differiti con una norma nel decreto legge di prossima adozione da parte del Consiglio dei Ministri.

CIRCOLARE N. 5 DEL 13 MARZO 2020

Agenzia delle Entrate - Stop alle verifiche.

L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 12 marzo 2020, ha espressamente comunicato lo stop alle verifiche ed accertamenti.
Analoghe disposizioni sono state previste dal Comando Generale della Guardia di Finanza, riprogrammando la sua attività per far maggiormente fronte all’emergenza del Coronavirus.

CIRCOLARE N. 4 DEL 13 MARZO 2020

Rapporti contrattuali tra privati: tra risoluzione ed esigenze di rinegoziazione.

L’emergenza connessa con il proliferare dei contagi da COVID-19 in Italia, i provvedimenti restrittivi imposti dal Governo e le inevitabili ripercussioni negative sull’economia domestica ed internazionale hanno aperto scenari inediti fino ad oggi, ponendo nuove sfide per le imprese e nuove problematiche giuridiche per noi professionisti.

CIRCOLARE N. 3 DEL 13 MARZO 2020

Lavoro Agile (Smart working). Collocazione dei dipendenti in ferie o in permesso retribuito.

Nei decreti di contenimento e contrasto del coronavirus c’è una forte spinta alla collocazione dei dipendenti nell’ambito del cosiddetto ‘lavoro agile’ (o smart working ), lavoro cioè, svolto da casa in modalità di accesso da remoto.
Nel lavoro agile, vigon o tutte le condizioni normative e contrattuali in essere con i dipendenti, anche in tema di orario di lavoro e mansioni, ma cambia ovviamente il luogo della prestazione e tutte quelle attività che palesemente non possono essere rese in modalità remota.

CIRCOLARE N. 1 DEL 13 MARZO 2020

Sospensione dei mutui per le PMI.

Mentre il Governo è impegnato nella gestione del prioritario problema della salute dei cittadini, le imprese chiedono a gran voce un intervento a in loro sostegno per garantire la loro stessa sopravvivenza quindi la sopravvivenza dell’intero “Sistema Italia”.
In tale direzione qualcosa si sta muovendo: l’ABI (banche italiane) e le associazioni imprenditoriali hanno firmato un addendum all’accordo per il credito che è già operativo. Le PMI (micro, piccole e medie imprese) danneggiate dall’emergenza Coronavirus possono chiedere una moratoria di un anno per mutui e operazioni di leasing mobiliare e immobiliare, oppure il loro allungamento per un periodo pari alla durata residua dell’ammortamento.